Scompiglio a fin di bene, malori simulati per testare il mercato

Mattina movimenta quella di domenica a Gossolengo che ha visto ben due ambulanze intervenire nel giro di pochi minuti sul mercato del paese. Per fortuna non si tratta di malori reali ma di un'esercitazione organizzata dalla Pubblica Assistenza Sant'Agata, che ha impegnato un'ambulanza ed il gruppo truccatori, con l'aiuto di un equipaggio della Croce Bianca di Piacenza e del coordinamento dell'Anpas provinciale. Ad essere testata non solo la formazione dei volontari ma anche le criticità che i mezzi di soccorso possono incontrare passando attraverso la serpentina dei banchi del mercato domenicale, per raggiungere eventuali pazienti. Ad assistere non solo i volontari ed i responsabili di Anpas Piacenza ma anche i cittadini che hanno potuto capire le varie fasi dell'esercitazione grazie a Paolo Rebecchi, coordinatore provinciale, speaker d'eccenzione: “ per coinvolgere maggiormente il pubblico abbiamo spiegato i vari step , è molto importante che le persone capiscano come si svolge un soccorso, dalla chiamata corretta al 118 al lavoro svolto dei volontari. Siamo molto soddisfatti di questo test perché abbiamo potuto appurare che il livello di formazione dei nostri volontari è alto e sono quindi ben preparati. I casi che si sono trovati ad affrontare non erano banali ma non hanno fatto errori portando soccorso ai pazienti in modo rapido ma sopratutto corretto”.

Commento positivo anche da Elisabetta Rapetti, responsabile della Pubblica Assistenza Sant'agata, che ha assistito alla performance dei propri militi:”molto importante è stato per noi poter provare l'efficacia delle manovre che andiamo ad effettuare durante gli interventi di soccorso, sicuramente è stato rilevante per tutta la cittadinanza poter verificare come un'ambulanza possa intervenire senza trovare ostacoli che spesso portano polemiche sino a sfociare in episodi estremamente negativi”.

Spesso infatti purtroppo le pagine dei quotidiani locali sono riempiti da casi in cui un mezzo di soccorso non è potuto intervenire tempestivamente a causa di una strettoia causata dagli spazi del mercato, poche settimane fa a Chioggia un ambulante ha ricevuto le prime cure dai passanti per questo motivo, mentre pochi mesi fa a Schio sono stati i vigile del fuoco a realizzare un test simile con la loro autoscala, constatando non poche difficoltà di manovra.

 

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information